Social Policy

Vigilate S.r.l. (di seguito anche: “Società”, e/o “Vigilate”), con sede a Rezzato (BS), in Via Napoleonica n°6 – 20185 Italia, Titolare ex art. 28 d.lgs. 196/2003 del trattamento dei Suoi dati personali, La rimanda alla presente Social Media Policy. In relazione ai suddetti trattamenti il Titolare fornisce, tra l’altro, le seguenti informazioni. La presente Social Media Policy (“Social Media Policy”) deve intendersi quale allegato al documento Privacy Policy consultabile, in un documento separato, nella sezione Privacy presente in home page all’indirizzo internet http://www.vigilatevision.com. Detta Social Media Policy ha come finalità quella di descrivere le norme di condotta che gli utenti dovrebbero rispettare nell’utilizzo del sito web e negli spazi attivati da Vigilate sulle piattaforme tecnologiche sociali.

Contenuti

I canali tematici di Vigilate sono utilizzati per informare gli utenti circa le attività della Società, raccogliere commenti, richieste, domande, critiche e suggerimenti. Gli stessi producono dei propri contenuti testuali, fotografici, videografici e altri materiali multimediali che devono essere sempre accreditati a Vigilate e al canale originale di riferimento. Commenti, post degli utenti che dovrebbero sempre presentarsi con nome e cognome, nickname, sono associati alle opinioni espresse dai singoli. Vigilate, infatti, non potrà essere ritenuta responsabile della continenza verbale, della continenza sostanziale dei fatti e della rilevanza sociale delle dichiarazioni effettuate degli utenti.

Diffusione dei dati

Vigilate ricorda che le piattaforme c.d. di Social Network, in base all’art. 21 della nostra Costituzione “….tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione….”, rientrano tra i mezzi di diffusione attraverso i quali è possibile esprimere le proprie opinioni, giudizi e critiche. Gli utenti, come persone, soggiacciono esclusivamente alle norme civili e penali che limitano dall’esterno la libertà di opinione. Tali regole si configurano come veri e propri limiti alla libertà di espressione del pensiero, connessi anche alle peculiarità del rapporto di lavoro: si tratta di esplicitazioni dei doveri di fedeltà e di riservatezza, che incombono sul lavoratore poiché deducibili nella prestazione lavorativa.

Moderazione

Tutti hanno il diritto di intervenire ed esprimere la propria libera opinione. Nei canali sociali promossi Vigilate potrà rimuovere commenti e post non pertinenti al tema del canale ma non solo: potrà rimuovere messaggi e post ritenuti lesivi, discriminatori ed offensivi nei confronti della stessa o di altri utenti partecipanti o meno alla discussione.

Le varie pagine/canali di Vigilate presenti sui vari Social Media, possono essere seguite liberamente da tutti gli utenti della rete, senza chiedere nessuna autorizzazione al Titolare; per questo motivo, Vigilate, consiglia di esercitare cautela circa la diffusione di dati personali (e sensibili) quando si utilizzano dette piattaforme. I termini di utilizzo e le politiche sulla Privacy applicabili a ciascuna rete Sociale sono pubblicate sui rispettivi siti e regolano le informazioni fornite dall’utente. La Titolare non esegue alcuna forma di controllo sull’utilizzo di informazioni personali comunicate in un forum pubblico, un’area di commento, rendendo l’utilizzatore della piattaforma l’unico responsabile di qualsiasi divulgazione.

Non saranno tollerati insulti, turpiloqui, minacce o atteggiamenti che ledano la dignità personale, i diritti delle minoranze e dei minori, i principi di libertà e uguaglianza. Verranno inoltre moderati: i commenti che risultano fuori argomento rispetto alla discussione di un determinato post (i c.d. off -topic); i commenti o i post che possano riferire dati sensibili oppure ad un contesto che limiti le libertà degli utenti; gli interventi inseriti ripetutamente o che possano disturbare la discussione o offendere chi gestisce e modera i canali social, lo spam. Per chi dovesse violare ripetutamente queste condizioni o quelle contenute nelle policy degli strumenti adottati, lo staff si riserva il diritto di bloccare l’utente per impedire ulteriori interventi e di segnalare lo stesso, ai responsabili della piattaforma ed eventualmente alle forze dell’ordine preposte.

PRIVACY E TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Vigilate ricorda che il trattamento dei dati personali degli utenti nelle piattaforme c.d. Social Media è garantita nella misura in cui l’utente è a conoscenza di come sta utilizzando la piattaforma, il servizio e le sue potenzialità. Ne consegue che le informazioni generate saranno in realtà condivise “volontariamente” dagli utenti che, pertanto, non potranno lamentarsi di una possibile violazione della propria sfera personale.

I dati personali inoltre vengono pubblicati spontaneamente dagli utenti e il trattamento degli stessi da parte di Vigilate è effettuato unicamente per finalità del servizio svolto.

Titolare del trattamento è Vigilate S.r.l., sita in Rezzato (BS), Via Napoleonica, n°6 – 20185; Successive informazioni riguardo al trattamento ed alla comunicazione di dati previsti direttamente o altrimenti acquisiti potranno essere richieste al Titolare del trattamento dati, presso la sede della Società. Il presente avviso naturalmente non esclude che altre informazioni siano date anche oralmente.

Luogo e Data

Rezzato, li 13/05/16

Il Titolare
Vigilate S.r.l.

Bruno Isoli